Claudio Bellinati,
Il Quattrocento a Montagnana e la costruzione del nuovo Duomo (1431-1502)
,
Padova, Il Poligrafo, 2002 ("Quaderni dell'Archivio Vescovile e della Biblioteca Capitolare di Padova", n. 1), pp. 160, ill. b/n e a col., € 22,00

 

La storia della costruzione del duomo di Montagnana viene percorsa in questo documentato libro da un esperto come Claudio Bellinati, bibliotecario e archivista della Biblioteca Capitolare di Padova. Ma accanto alla storia della costruzione, Bellinati traccia anche un panorama storico della devozione alla Vergine assai viva nella cittadina fin da tempi antichissimi, e confermata dalla data stessa scelta per la dedicazione del nuovo edificio ecclesiastico, ovvero l'8 settembre (celebrazione della nascita di Maria) del 1502.

Il testo si estende così sulle vicende quattrocentesche della costruzione con importanti aperture anche sulla vita religiosa di Montagnana e tutte le argomentazioni sono abbondantemente sostenute dal riferimento continuo ai documenti, molti dei quali sono stati pubblicati pressoché integralmente in appendice. Tra questi si devono senz'altro segnalare le relazioni di cinque visite pastorali (1422, 1448, 1557, 1482 e 1489) e la bolla di Martino V del 10 maggio 1427, che riguardava la chiesa di Montagnana e che costituisce un presupposto normativo fondamentale per la costruzione del nuovo duomo.

Guido Ponziani
(5 lug 2003)


Indice

Presentazione
Premessa
Introduzione

I. Dalla commenda del vescovo Francesco di Porro alla prima bolla di Martino V (1427)

1. La situazione socio-religiosa
2. Serie dei rettori di Santa Maria di Montagnana sino alla bolla di Martino V (1427)
3. La bolla di Martino V. Antecedenti, contenuto e conseguenze
4. Una seconda bolla di Martino V (1427)
5. Angarano di Briganzio e il progetto del nuovo Duomo

II. Dalla posa della prima pietra (1431) alla visita pastorale di Pietro Barozzi (1489)

1. Il secondo periodo di Angarano. Altri ritardi nella costruzione del Duomo (1440-1466)
2. I successori di Angarano e nuovi ritardi nella costruzione del Duomo (1466-1489)
3. La breve arcipretura di Ilario degli Oddi (1473-1476)
4. Un'altra breve arcipretura: Fidenzio
quondam Francesco Dotto (1476-1478)
5. Il vescovo Nicolò Protimo, commendatario della chiesa di Santa Maria a Montagnana (1478-1482)
6. Il successore di Nicolò Protimo: il canonico Giovanni della Siega (1482 ss.)

III. Dalla visita pastorale di mons. Pietro Barozzi alla dedicazione del nuovo Duomo (8 settembre 1502)

1. Come si presentava il nuovo Duomo il 2 novembre 1489
2. La dedicazione del nuovo Duomo 8 settembre 1502): un evento tra l'arcipretura di Giovanni della Siega e quella del cardinale Domenico Grimani
3. Duomo, altare maggiore e gli altri altari

Conclusione

Appendice documentaria

Indice dei nomi