IL COLLEZIONISMO A VENEZIA E NEL VENETO
AI TEMPI DELLA SERENISSIMA

a cura di Bernard Aikema e Max Seidel

Convegno
21-25 settembre 2003
Palazzo Ducale
Venezia

 

Domenica 21 settembre 2003
Ca' Rezzonico, Salone da Ballo

ore 18.30 Saluto

Max Seidel
(
Direttore Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut)

Armando Peres
(
Assessore alla Cultura, Turismo e Comunicazione del Comune di Venezia)

Prolusione Krzysztof Pomian
(Centre de recherches historiques, CNRS, Paris)
"Il Collezionismo a Venezia e nel Veneto ai tempi della Serenissima" Introduction historique

 

Lunedý 22 settembre 2003
Palazzo Ducale, Salone del Piovego

ore 9.30 Apertura del convegno
Max Seidel
(Direttore Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut)

ore 9.45 Relazioni introduttive
Presiede Max Seidel

Peter Burke
(Emmanuel College, Cambridge)
Reflections on the historiography of collecting or Pensieri sulla storiografia del collezionismo or Pensieri sulla antropologia storica del collezionismo

Paula Findlen
(Stanford University, Stanford)
The market and the world: science, culture and collecting in the Venetian Republic

Catarina Schmidt Arcangeli
(Firenze)
Un magico mondo in miniatura. Sul collezionismo a Venezia nel Trecento

ore 14.30
Presiede Gerhard Wolf
(Direttore Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut)

Rosella Lauber
(UniversitÓ degli Studi di Udine)
"...Opera perfettissima". Marcantonio Michiel e la "Notizia d’opere di disegno"

Michel Hochmann
(UniversitÚ de la Sorbonne, Paris)
I soggetti pittorici nelle collezioni veneziane del Cinquecento

Francesca Pitacco
(UniversitÓ degli Studi di Udine)
Il collezionismo a Vicenza alla fine del Cinquecento

 

Martedý 23 settembre 2003
Palazzo Ducale, Salone del Piovego

ore 9.30
Presiede Stefania Mason
(UniversitÓ degli Studi di Udine)

Isabella Cecchini
(UniversitÓ Ca┤Foscari, Venezia)
Il collezionismo visto dalle botteghe: attori e dinamiche di scambio a Venezia tra Cinque e Settecento

Giovanni Curatola
(UniversitÓ degli Studi di Udine)
Il collezionismo di oggetti orientali a Venezia fra Cinque e Seicento

Irene Favaretto
(UniversitÓ degli Studi di Padova)
Il collezionismo di antichitÓ a Venezia nel Seicento

ore 14.30
Presiede Giandomenico Romanelli
(Direttore Musei Civici Veneziani)

Lionello Puppi
(UniversitÓ Ca┤Foscari, Venezia)
Collezionismo e mercato clandestino di quadri nella Serenissima del Seicento: la presenza veneziana di Giovanni e Jacopo van Veerle (alias van Buren , van Uffel, van Voort) ore 15.30

Martin Gaier
(Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut, Firenze)
Mecenatismo e collezionismo della nuova nobiltÓ veneziana nel Seicento: l'esempio di Girolamo Cavazza

Dorit Raines
(Venezia)
Dall’utile al glorificante. Il collezionismo dei libri a Venezia nei secoli XVI-XVIII

 

Mercoledý 24 settembre 2003
Palazzo Ducale, Salone del Piovego

ore 9.30
Presiede Giovanna Nepi ScirŔ
(Soprintendente per i Beni Artistici e Storici di Venezia)

Ketty Gottardo
(J. P. Getty Museum, Los Angeles)
Professione: collezionista. La raccolta di disegni di Zaccaria Sagredo
Giorgio Marini
(Museo di Castelvecchio, Verona)
Osservazioni sulla collezione Sagredo: le stampe

Edith Lemburg-Ruppelt
(LŘbeck)
Transazioni clandestine alla fine del Settecento: l’esempio della raccolta di cammei Nani – una documentazione

ore 14.30
Presiede Anna Maria Spiazzi
(Soprintendente per i Beni Artistici e Storici del Veneto)

Maurizio Rippa Bonati
(UniversitÓ degli Studi di Padova)
Il "virtuoso esercizio". Collezionismo medico-scientifico a Padova nel Settecento ore 15.30

Klaus Bergdolt
(Direktor des Instituts fŘr Geschichte und Ethik der Medizin, Universitńt K÷ln)
Medizinische und naturwissenschaftliche Sammlungen im Venedig des 18. Jahrhunderts in deutschsprachigen Reiseberichten

Jaynie Anderson
(University of Melbourne)
Algarotti e Tiepolo. Collezionismo e mercato d'arte tra Venezia e Dresda nel Settecento

 

Giovedý 25 settembre 2003
Palazzo Ducale, Salone del Piovego

ore 9.30
Presiede Giuseppe Pavanello
(Direttore Fondazione Cini, Venezia)

Loredana Olivato
(UniversitÓ degli Studi di Verona)
Per il collezionismo a Padova: il caso del convento di Ognissanti

Enrico Maria Guzzo
(Museo Canonicale, Verona)
La fortuna della pittura italiana, non veneta, nelle collezioni veronesi

Giandomenico Romanelli
(Direttore dei Musei Civici Veneziani, Venezia)
Teodoro Correr, collezionismo e collezionisti

ore 14.30
Presiede Bernard Aikema
(Katholieke Universiteit, Nijmegen)

Linda Borean
(UniversitÓ degli Studi di Udine)
Abraham Hume e Giovanni Maria Sasso. Mercato e collezionismo tra Venezia e Londra alla fine del Settecento

Bernard Aikema
(Katholieke Universiteit, Nijmegen)
Conclusioni