Apre l'emeroteca della Fondazione Querini-Stampalia

 

Quattromila volumi di letteratura a scaffale aperto e una nuova emeroteca con circa trecento periodici sono i nuovi servizi che da oggi mette a disposizione la Biblioteca della Fondazione Querini Stampalia di Venezia, riaperta al pubblico a conclusione dei lavori di sistemazione e allestimento. Finanziate con i fondi della Legge speciale per Venezia, le opere sono state precedute da un sondaggio che attraverso 270 schede di risposta ha visto ribadita l'esigenza per gli utenti di veder ripristinata l'emeroteca, da anni non immeditamente disponibile al pubblico a causa di problemi logistici legati ai lavori di ristrutturazione della sede. I periodi esposti spaziano dall'architettura allo spettacolo, dalla letteratura all'arte contemporanea, senza trascurare le riviste di prima informazione e i periodici di interesse locale.