Pozzoserrato restaurato a Conegliano

 

Sabato 25 ottobre, con un piccolo convegno e una cerimonia di inaugurazione, saranno presentati dopo due anni di lavori i risultati dell'impegnativo restauro che ha restituito a Conegliano una delle opere più importanti del suo Cinquecento, ovvero gli affreschi con le Storie dell'Antico Testamento realizzati da Pozzoserrato allo scadere del XVI secolo sulla facciata del duomo. Il ciclo di affreschi è il più esteso tra gli affreschi esterni del Veneto, ma era anche uno dei più danneggiati, tanto da risultare ormai appena leggibile, così che il restauro risulta di maggiore importanza proprio per aver garantito la conservazione e speriamo una migliore visibilità delle immagini.

L'intervento si è reso possibile per l'impegno del Rotary Club di Conegliano, che ha "adottato" gli affreschi, riuscendo a raccogliere i fondi necessari grazie a un pool di sponsor che, insieme alla Regione Veneto e al Comune hanno finanziato i lavori, condotti a partire dal 2001 sotto la direzione della Soprintendenza per il Patrimonio Artistico e Demoetnoantropologico del Veneto. Di grande interesse sono anche le ricerche, così come le applicazioni sperimentali di nuove tecniche di intervento che sono alla base del restauro di Conegliano. Infatti, per rimuovere la resina vinilica applicata agli affreschi negli anni Cinquanta, l'Opificio delle Pietre Dure, l'Università di Firenze e il C.N.R. hanno messo a punto unaa microemulsione denominata "Emulsione Conegliano", che oggi viene utilizzata con successo, seppur senza sperimentazioni di lunga durata, anche altrove.

Red.
(23 ott 2003)