The Material Renaissance
Cost and Consumption in Italy, 1400-1650

(Convegno - Brighton, University of Sussex, 7-8 aprile 2003)

Le ricerche materiali sono ormai diffuse da qualche anno nel campo degli studi storici sul Rinascimento. Dopo i pionieristici lavori di Richard A. Goldthwaite questi interessi si sono aperti anche al campo dell'arte, con una serie di convegni e occasioni di studio finalizzate alla definizione del mercato artistico e dei meccanismi economici che sono alla sua base. Tuttavia, ci˛ che risulta ormai ben chiaro dopo queste prime esperienze, Ŕ che risulta ancora molto difficile contemplare quelle che sono  le esigenze degli storici dell'economia con quelle degli storici dell'arte, soprattutto per quel che riguarda alcuni aspetti del problema: il ruolo del committente (Ŕ o no un acquirente?), dell'artista (Ŕ o no un venditore?), del mercante (esaurisce le varie possibilitÓ dle mercato dell'arte solo nel fenomeno del collezionismo?)...

Insomma le questioni sono ancora aperte, sia per carenza di studi specifici su questi problemi, sia per carenze di carattere metodologico che normalmente pongono su piani differenti storici dell'economia e storici dell'arte, proprio per le caratteristiche proprie dell'opera d'arte che non pu˛ essere assimilata a una semplice merce, dal momento che a essa viene di norma assegnato dal committente o dall'acquirente un valore differente dal semplice valore materiale.

Data la complessitÓ dei problemi ancora aperti sono sempre importanti le iniziative di ricerca finalizzate a estendere la nostra conoscenza in questo campo della ricerca storia. Il progetto di ricerca The Material Renaissance dell'University of Sussex va proprio in questa direzione, tentando di coordinare le forze degli studiosi pi¨ attenti a questo tema. Si tratta di un progetto che ha coinvolto le universitÓ del Sussex, di Edimburgo, di Manchester e di Warwick in Gran Bretagna, cosý come Ca' Foscari e la Bocconi in Italia, con il finanziamento dell'Arts and Humanities Research Board e del Getty Grant Program. La conferenza di aprile intende essere l'esperienza conclusiva di presentazione del lavoro svolto e si prevede la presenza di Reinhold C. Mueller, Suzanne B. Butters, Mary Hollingsworth, Evelyn Welch, Luca MolÓ, Patricia Allerston, Guido Guerzoni, Michelle O'Malley, Anna Melograni, Ann Matchette, Elizabeth Currie, Steve Wharton, Valerie Taylor, Paula Hohti.

Leandro Ventura
(4 mar 2003)


Visita il sito del progetto di ricerca