Palma il Giovane restaurato a San Giovanni Elemosinario

Venerdì prossimo, 7 marzo, alle ore 17,30 presso la chiesa di San Giovanni Elemosinario a Venezia sarà presentato il restauro dell'Eraclio che reca la croce a Gerusalemme di Palma il Giovane (1590 ca.).

Interverranno don Aldo Marangoni, presidente di Chorus - Associazione chiese di Venezia, Flavio Trinca, presidente della Fondazione Veneto Banca di Montebelluna finanziatrice del restauro, e Giovanna Nepi Scirè, soprintendente al Polo museale veneziano. Il restauro sarà presentato da Daniele Ferrara.

L'opera rientra nella chiesa dopo oltre vent'anni di assenza e dopo il restauro condotto da Maristella Volpin Foscarini, sotto la direzione tecnica della Soprintendenza Speciale al Polo Museale veneziano. Il dipinto di Palma è datato intorno al 1595-1599 e probabilmente è frutto della commissione del parroco dell’epoca, forse ritratto nell’unico personaggio che volge lo sguardo verso l’esterno. Il tema, raro come tema isolato, si basa sulla leggenda della vera croce contenuta nella Legenda Aurea di Iacopo da Varagine, cui Palma evidentemente fece riferimento, e probabilmente è stato scelto perché, secondo tradizione, a San Giovanni Elemosinario era conservata una reliquia della croce.

Red.
(1 mar 2003)
(agg. 5 mar 2003)