SONO IN GRAVI CONDIZIONI I GRAFFITI CINQUECENTESCHI DEL LAZZARETTO NUOVO

 

 

L'Archeoclub di Venezia, attraverso il suo responsabile, Gerolamo Fazzini, ha lanciato l'allarme per le condizioni di conservazione dei graffiti cinquecenteschi del Tezon grando nell'isola del Lazzaretto Nuovo, dal momento che gli intonaci su cui sono realizzati vengono attaccati dalla salsedine, mentre non sembra che si possano avviare eventuali interventi di restauro.

Si tratta di una grande varietÓ di iscrizioni e disegni tracciati dai mercanti in quarantena, dai bastazi (i facchini) e dai guardiani del Magistrato alla SanitÓ. Sono testimonianze importanti per la storia e la societÓ veneziana e riguardano i pi¨ diversi argomenti di vita contemporanea, dagli eventi storici che interessarono la Repubblica, alle elezioni dei dogi, ai racconti dei viaggi delle navi provenienti da Cipro e Costantinopoli.

 

Archeoclub di Venezia

Lazzaretto Nuovo