Opere venete in asta a giugno 2003

 

Nel corso del mese di giugno 2003 compariranno in asta le seguenti opere di area veneta.

 

4 giugno 2003, Sotheby's, Milano (vendita MI0214)

Francesco da Ponte detto Francesco Bassano, Parabola del ricco epulone, olio su tela, cm 134x196; valutazione € 180.000.
Il dipinto è stato attribuito a Francesco Bassano da Rodolfo Pallucchini. Proviene dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, dove era esposto fino al 1927, poi era passato alla collezione Weininger di Berlino, e infine in Italia, nella collezione Colnaghi.

11 giugno 2003, Semenzato, Firenze

Lotto n. 20 Scultore sansovinescodella prima metà del XVI secolo, coppia di reliquiari, legno h. cm. 110; valutazione € 18.000-22.000
Lotto n. 41 Cerchia di Niccolò Roccatagliata, Amorino con cane, bronzo, h. cm. 16; valutazione € 11.000-12.000.
Lotto n. 61 Bronzista veneto del XVI secolo, coppia di candelieri, bronzo, cm. 54; valutazione € 80.000-100.000.
Lotto n. 76 Scultore padovano della fine del XV secolo, San Sebastiano, legno policromo e parzialmente dorato, h. cm. 174; valutazione € 45.000-50.000. anonimo025a.jpg (10733 byte)
Lotto n. 81 Giovanni Antonio Amadeo, San Bernardo di CHiaravalle, marmo di COndoglia, h. cm. 52; valutazione € 45.000-50.000.
Provenienza eredi Carlo de Carlo, Firenze. Opera notificata.
Lotto n. 110 Andrea Briosco, il Riccio, busto all'antica, terracotta, h. cm. 39; valutazione a richiesta.
Busto in temporanea importazione.
Lotto n. 113 Scultore bergamasco del XVI secolo, San Sebastiano, legno con tracce di policromia, h. cm. 188; valutazione € 18.000-20.000.
Provenienza, collezione Jacob H. Weiller.

Red.
(3 giu 2003
aggiornamento 23 giu 2003)