Varato un nuovo disegno di legge sul restauro

 

Il Consiglio dei Ministri ha approvato su proposta del ministro Urbani un disegno di legge sulla professione di restauratore. Il ddl modifica in parte un'analoga norma approvata qualche mese fa e recepisce le proposte della Conferenza delle Regioni e degli altri ministeri interessati (Istruzione e Università). L'obiettivo dichiarato dal ministro Urbani è duplice: accrescere il numero complessivo dei professionisti del restauro, ma anche garantire il livello della qualità professionale.

Il disegno di legge disciplina l'insegnamento del restauro dei beni culturali, individuando la figura del restauratore di beni culturali mobili e di superfici decorate di beni architettonici sottoposti a tutela, unico abilitato a compiere attività di restauro nei termini definiti dal provvedimento.

Successive disposizioni definiranno gli standard di qualità dell'insegnamento ed il riordino delle Scuole di alta formazione al restauro, nonché l'equiparazione del diploma di restauratore a quello di laurea specialistica. In sede di Conferenza Stato-Regioni potranno essere definiti accordi diretti a organizzare attività di formazione delle figure professionali di supporto al restauratore.

(Leandro Ventura)
20 dic 2002


Leggi il testo del disegno di legge