Finanziata dalla Regione la catalogazione del patrimonio artistico del Veneto

 

La giunta regionale del Veneto ha approvato per il 2002 un finanziamento riguardante interventi di ricognizione e catalogazione di beni culturali. La catalogazione interesserà non solo opere d'arte, ma anche libri, archivi, monete e medaglie, beni materiali e immateriali, architetture, monumenti e complessi monumentali, beni territoriali, nell'ambito di un programma che la Regione sta conducendo da qualche tempo. In buona parte, del resto, la catalogazione delle opere d'arte mobili è stata pressoché completata negli scorsi anni dalla Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici del Veneto. Le informazioni ricavate dall'attività di catalogazione finanziata dalla Regione confluiranno in una banca dati regionale costituita ormai da oltre 300.000 schede relative ai singoli beni.

La catalogazione è stata finanziata complessivamente con quasi 100.000 euro; nello specifico gli interventi sono i seguenti: prosecuzione della catalogazione dei beni mobili storico-artistici della diocesi di Vittorio Veneto (11.000 euro); catalogazione del fondo numismatico del Museo Correr di Venezia, stimato in oltre 50 mila pezzi monetali e paramonetali (20.000 euro); un ulteriore stralcio di catalogazione di musica della cultura e tradizione popolare, condotta dall'Universita' di Padova (16.000 euro); catalogazione di monumenti storici presenti nei cimiteri municipali del comune di Verona (20.000 euro). È stata infine finanziata (27.000 euro) la copia di tutti i supporti informatici pervenuti agli uffici regionali in questi anni, che hanno costituito la base della banca dati sui beni culturali.

(LeV)
8 agosto 2002