Parmigianino incisore espone a Parma

 

Apre a Parma, in Palazzo Bocchi Bossi (strada al Ponte Caprazzucca, 4) la mostra L’opera di Parmigianino incisore, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e curata da Francesca Magri, Corrado Mingardi ed Emilio Mistrali.

Occasione della mostra è il ritrovamento di un grande foglio (mm 382 x 558) che reca l’imprimitura di ben otto soggetti diversi per mano di Parmigianino. Sulla carta pesante vergata, con filigrana leggibile non identificata ma simile ad altre prodotte in Italia nei primi decenni del XVI secolo, sono impresse la Giuditta, la Malinconia, la Natività, il Giovane seduto e due vecchi, il San Giacomo Maggiore, l ’Annunciazione, il Giovane pastore, la Vergine col Bambino. Si tratta di otto dei sedici sedici soggetti incisi dall'artista e per questo il foglio rappresenta un eccezionale documento sulle sperimentazioni del pittore nell'incisione all'acquaforte.

Da qui l’idea di presentare l’eccezionale acquisizione voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio, all’interno dell'esposizione dell'intera opera incisa da Parmigianino, allestita con l'aiuto dell'antiquario Emilio Mistrali e grazie alla disponibilità di collezionisti privati e della Biblioteca Palatina.

Red.
(20 giu 2007)


Orario:
tutti i giorni, 10-12,30 e 15-18,30; ingresso libero

Informazioni
tel. +39-0521-532111