Carpaccio restaurato

 

Fino al prossimo 4 marzo, le Gallerie dell’Accademia di Venezia esporranno tre dipinti di Vittore Carpaccio restaurati: il Sangue del Redentore (del Museo Civico di Udine, 1496), l'Apparizione dei crocifissi del monte  Ararat nella chiesa di Sant’Antonio di Castello (1512-13) e la Crocifissione e apoteosi dei diecimila martiri del monte Ararat (1515).

Queste tre tele, tutte di proprietà delle Gallerie dell'Accademia, presentavano la necessità di essere sottoposte a interventi di restauro, tutti finanziati dai privati. L‘Apparizione è stata rifoderata perché presentava distacchi tra la tela originale e una precedente foderatura. La superficie pittorica è abrasa a causa di una antica pulitura. Il Sangue del Redentore, invece, non presentava problemi nel supporto e i Diecimila martiri sono il dipinto che appare in migliori condizioni.

L'intervento, diretto da Sandra Rossi, è stato realizzato dalla ditta AR&C Arlango Restauro e Conservazione, di Vicenza.

Al termine della mostra, il dipinto Sangue del Redentore tornerà ad essere esposto nel museo civico di Udine, in deposito temporaneo dalle Gallerie dell’Accademia.

Red.
(28 gen 2007)

 


Visita il sito delle Gallerie dell'Accademia