Paolo Farinati a Verona

 

Alla multiforme attività di Paolo Farinati è dedicata la mostra "Paolo Farinati (1524-1606). Dipinti, incisioni e disegni per l’architettura" aperta al Museo di Castelvecchio a Verona dal prossimo 17 ottobre fino al 29 gennaio 2006. L'esposizione si propone di presentare al pubblico tutte le varie forme di espressione nelle quali si cimentò l'artista veronese, attraverso oltre duecento opere, tra dipinti, disegni, incisioni e documenti d’archivio, che vengono introdotte dall’esemplare originale del suo Giornale, un libro dei conti che documenta l’attività svolta dalla bottega tra il 1573 e il 1606. Le opere presenti a Castelvecchio sono intergrate da un video che documenta la sua attività di frescante a Verona e provincia.

La mostra è curata da Paola Marini, Giorgio Marini e Francesca Rossi, è organizzata dal Museo di Castelvecchio con la collaborazione della Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico per le province di Verona, Vicenza e Rovigo, con il patrocinio della Regione Veneto e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona.

Nucleo centrale dell’esposizione, è un ricco fondo di interesse architettonico donato nel 1993 al Museo di Castelvecchio ed esposto per la prima volta in questa occasione. A questo corpus grafico, costituito da un centinaio di fogli, sono affiancati disegni di figura passati in Inghilterra e poi in Francia durante il Seicento e oggi conservati al Louvre o alla Staatliche Graphische Sammlung di Monaco. Di particolare interesse è il gruppo di fogli preparatori per il fregio murale esposto parzialmente in mostra, con la Cavalcata di Carlo V e Clemente VII a Bologna nel 1530, realizzato su commissione del ricco mercante veronese Simone Quaranta.

Red.
(9 ott 2005)


Visita il sito web del Museo di Castelvecchio